Sei in cerca di un buon software per newsletter?

Finalmente avrai le risposte definitive a tutto quello che stavi cercando.

L’email marketing è il modo migliore per entrare in contatto con il pubblico, costruire fiducia e trasformare i famosi “leads” in clienti paganti.

Non a caso l’email marketing offre il più alto ritorno sull’investimento (ROI) tra i canali di marketing: un impressionante 4000%.

email-marketing-roi

Parliamo di 40 € per ogni euro investito!

I migliori servizi, piattaforme e software per mailing list hanno tutti prezzi e caratteristiche differenti.

Tutti gli strumenti che vedremo sono ampiamente consolidati, testati da me, ed oggettivamente tra i migliori programmi per newsletter al Mondo.

Vedremo i software per newsletter gratuiti, quelli per professionisti e quelli per aziende. Dovrai solo capire qual è il prodotto più adatto alle TUE specifiche esigenze.

Ad esempio, se cerchi la massima semplicità di utilizzo, con un’interfaccia in grado di renderti opearatico già dai primissimi minuti, potresti provare il famosissimo ConvertKit, che è studiato appositamente per “influencer” e content creators.

Se preferisci avere assistenza in italiano e prezzi modici, c’è senz’altro GetResponse da considerare.

Altrimenti se cerchi un programma per mailing list per un’azienda di medie o grandi dimensioni, potresti optare per il classico Aweber o per il più strutturato (e un po’ più complicato) ActiveCampaign.

Tranquillo: fra poco li vedremo tutti nel dettaglio.

Trovare il miglior programma per newsletter, in ogni caso, è essenziale per il successo di qualsiasi azienda o professionista che opera online.

email-marketing-open-rate
Naturalmente, il grado di apertura delle email dipende dal settore di appartenenza, ma in media si attesta intorno al 21%. Saprai fare di meglio?

Infatti, scegliere un cattivo software di newsletter può rivelarsi un pessimo affare: per esempio, i servizi di newsletter di bassa qualità potrebbero utilizzare indirizzi IP riconosciuti poco sicuri dai principali provider email (gmail, outlook, yahoo).

Un software newsletter che invia le nostre email da un indirizzo poco sicuro, verrà semplicemente inserito nello spam da qualsiasi provider! (Ecco perché spesso i servizi gratuiti hanno dei tassi di consegna e di apertura così bassi…).

Questo è un aspetto fondamentale, che si riflette sui tassi di consegna dei programmi per newsletter.

Per questo, nella scelta dei migliori ho selezionato solo ed esclusivamente servizi con tassi di consegna storici e certificati superiori ad almeno il 90%.

Ma bando alle ciance, siamo qui per trovare i migliori programmi per creare newsletter, in grado di ottimizzare le conversioni e di offrire il massimo rapporto qualità prezzo.

Vediamoli!

Software Newsletter: Classifica [Aggiornata]

7. Constant Contact

constant contact email software

Constant Contact è un software di email marketing che opera dal 1995, un’era geologica per il settore. Nel 2015 sono entrati a far parte di Endurance International Group, un colosso dei software, che comprende società tra cui Bluehost e HostGator.

Come sottolineato praticamente ovunque sul loro sito web, l’obiettivo finale dell’azienda è aiutare le piccole imprese a sfruttare al meglio tutto il potenziale del web.

Come software per invio newsletter è oggettivamente molto completo. Troviamo oltre 100 modelli di email ottimizzati per dispositivi mobili e già strutturati per massimizzare coinvolgimento e conversioni.

Tra le altre cose, la newsletter può proporre coupon, sondaggi ed eventi.

Una delle caratteristiche più interessanti di questo programma per invio newsletter è la gestione degli eventi e la possibilità di gestire inviti, registrazioni e biglietti in maniera molto semplice.

Ogni account dà accesso a un facile monitoraggio e reporting, strumenti di condivisione dei social media integrati, una libreria di immagini gratuita (oltre 50mila immagini), segmentazione di liste, integrazione di annunci Facebook e una potente integrazione per i negozi Shopify.

La delivery rate è superiore alla media e resta una delle più alte tra i fornitori di software di newsletter, con oltre il 93% delle mail correttamente consegnate.

Nello specifico, le funzionalità principali comprendono:

  • E-mail personalizzate agli iscritti alla newsletter
  • Elenco che si può caricare da diversi software tra cui Outlook, Gmail ed Excel per una facile gestione delle liste
  • Funzione di rilevamento del mouse, per visualizzare dove i lettori restano più a lungo
  • Segmentazione delle mailing list per migliorare i tassi di apertura
  • Analytics di tassi di apertura e delivery molto preciso

Come la stessa azienda ribadisce diverse volte, si tratta di uno strumento studiato per piccole imprese. E, in quanto tali, vale la pena valutarlo in questi termini.

constant contact newsletter software

Come accennato in precedenza, è un software che copre decisamente le principali funzionalità per una newsletter. Sicuramente abbastanza per soddisfare la maggior parte delle piccole imprese.

Personalmente, trovo che esistano altri programmi per newsletter che offrono più di Constant Contact e per molti meno soldi. Ciò include non solo le funzionalità, ma anche l’esperienza dell’utente. Infatti, per l’importo che paghiamo con Constant Contact, potremmo utilizzare strumenti molto più potenti come ActiveCampaign o, ancora, meglio per il mercato italiano, GetResponse.

Constant Contact resta un buon programma di newsletter dal punto di vista dei tassi di deliverability (ben oltre il 90%), delle integrazioni (in particolare integrazioni di social media) e per consentire buoni livelli di automazione e rapporti sui dati.

Vero, la mancanza di funzionalità avanzate (ad un prezzo uguale ad altri software che le offrono) lo limita leggermente rispetto ad altri competitor. In ogni caso resta uno dei programmi per newsletter più popolari al Mondo e senza dubbio una scelta solida.

Constant Contact ha una prova gratuita di 30 giorni (non è richiesta la carta di credito). Dopodiché, il prezzo parte da $20 al mese.


6. Hubspot Marketing

hubspot-marketing-email-software-2

HubSpot è il pacchetto di digital marketing più completo oggi sul mercato.

L’utilizzo del loro software per newsletter è uno dei modi più semplici per progettare, ottimizzare e inviare e-mail dall’aspetto professionale.

Sono presenti numerose funzionalità personalizzate che permettono di pianificare e aggiornare qualsiasi evento o lista di messaggi, che tu sia un professionista o una grande impresa.

Quando crei un’e-mail, puoi utilizzare uno dei loro modelli di e-mail predefiniti o iniziare da zero. Questi modelli consentono di aggiungere testo, immagini, pulsanti, divisori e tutti i diversi tipi di risorse e layout.

Ho trovato il loro editor di posta elettronica uno dei più facili da utilizzare fra tutti. Veloce, comprensibile e senza fronzoli. Ideale per massimizzare il tempo per la creazione di newsletter e mail.

Una volta che sei soddisfatto del design della delle email da inviare in newsletter puoi visualizzare le anteprime a seconda dei dispositivi o client di posta elettronica come Gmail, Apple Mail e Office 365.

Questo strumento è super utile. Le righe dell’oggetto dell’email, il testo di anteprima e il contenuto stesso possono avere un aspetto molto diverso in base al client di posta elettronica dell’utente finale. Queste anteprime assicurano che le tue e-mail abbiano design professionale in qualsiasi casella di posta.

La personalizzazione è un altro punto di forza di HubSpot. Solitamente si personalizzano i contenuti in base a tag come il nome del destinatario. HubSpot fa un ulteriore passo avanti.

È possibile infatti personalizzare i contenuti in base al dispositivo, al segmento dell’elenco e alla posizione geografica di un utente. Inoltre, puoi fare dei test A / B sulla base di diversi oggetti e contenuti in modo da poter migliorare costantemente le conversioni della newsletter.

Infine, quando sei pronto per dare inizio alla tua newsletter, puoi utilizzare la funzionalità Smart Send. Questa funzione ti consente di regolare l’orario di invio per massimizzare il coinvolgimento.

Dopo aver inviato la tua email, è il momento di visualizzare le metriche. La dashboard di analisi di HubSpot fornisce dati sulle aperture e sui clic, oltre a informazioni piuttosto rare, comela quantità di tempo trascorso a visualizzare la tua email.

Visualizzare se gli iscritti hanno letto, saltato o guardato la tua email è uno dei più importanti aspetti che ti deve fornire un programma per mailing list, ed è cruciale per capire l’effettivo coinvolgimento del pubblico alla newsletter.

La qualità dei servizi avanzati del software newsletter di HubSpot è un altro punto a favore.

hubspot-marketing programma per newsletter

Parliamo di un servizio email che ha un delivery rate del 99%. In pratica, non dobbiamo temere che le mail finiscano mai nello spam.

Questi numeri notevoli sono dovuti alle corrette impostazioni di convalida del dominio con i record DKIM e SPF, oltre alla qualità degli indirizzi IP assegnati ai clienti.

Il motivo principale per cui si vale la pena scegliere HubSpot è che la loro piattaforma di email marketing è solo un aspetto del loro prodotto. I veri vantaggi arrivano con il loro pacchetto di Marketing Hub.

Questa piattaforma di digital marketing vede il servizio di software newsletter come solo il primo di una lunga lista di servizi. Comprende infatti landing pages, ad management, live chat, bots di interazione, A/B tests, sequenze automatizzate, ottimizzazione mobile, costruttori di forme moduli ecc.

Oggettivamente una piattaforma di digital marketing completa sotto tutti i punti di vista.

Il prezzo è pensato per le aziende, infatti non è basso: parte da 50$ al mese e aumenta di 50$ ogni 1000 nuovi contatti.

A mio avviso una delle piattaforme di mailing list più potenti al Mondo, forse la più potente. Ma attenzione ai prezzi, che lievitano davvero velocemente (soprattutto rispetto ad altri servizi più economici).


5. Sendinblue

Sendinblue è un software di newsletter che può anche agire come software per SMS.

sendinblue-software programma per newsletter

Creato pensando alla semplicità e alla facilità d’uso è l’unico di questo elenco (e in generale in assoluto) ad avere natali Europei. La sede infatti è a Parigi.

Forse per questo è uno dei due software per newsletter che vedremo ad offrire la piattaforma anche in italiano.

Offre tutto ciò di cui hai bisogno per sviluppare newsletter e-mail utilizzabili fin da subito, senza essere appesantito da impostazioni complicate.

È possibile utilizzare uno qualsiasi dei modelli di newsletter responsive gratuiti per creare le e-mail e personalizzarle con il generatore di e-mail drag and drop.

È possibile anche accedere all’editor HTML per modificare il design e creare campi personalizzati per la email.

Le funzionalità degne di nota di Sendinblue sono senz’altro:

  • Orari di invio della newsletter modificabili e automatizzati
  • Statistiche in tempo reale, heat mapping, test A / B e rapporti dettagliati
  • Email transazionali e possibilità di inviare email personalizzate ai clienti
  • Utilizza le funzionalità di punteggio lead per classificare i tuoi contatti e inviare email diversi a clienti diversi
  • Piattaforma in italiano

Nel complesso, Sendinblue è un software invio newsletter che riesce a rendere facile l’intero processo di realizzazione delle campagne.

sendinblue-email-editor

La piattaforma è tutta costruita sulla facilità d’uso. La semplicità consente di creare facilmente modelli dall’aspetto pulito, e-mail di benvenuto automatizzate e moduli di attivazione del sito Web.

Troviamo anche chat dal vivo e un CRM nel piano gratuito, che include un flusso di lavoro di automazione per un massimo di 2.000 contatti.

Sendinblue utilizza anche l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per inviare e-mail nel momento migliore della giornata per massimizzare il coinvolgimento (anche se questa funziona deve essere avvallata da noi).

Puoi anche visualizzare statistiche in tempo reale con i rapporti necessari che forniscono metriche come tassi di apertura, percentuali di clic, deliverability e mappe termiche.

Una delle migliori caratteristiche sono i flussi di lavoro di automazione della posta elettronica. Questi consentono di impostare inneschi che veicolano gli iscritti alla newsletter in flussi di lavoro personalizzati in base alle azioni intraprese.

Questi trigger automatici creano azioni come l’invio di e-mail e messaggi SMS, la segmentazione automatica dei contatti in liste separate e l’aggiornamento delle loro informazioni nel database.

In pratica, una volta impostato il flusso di automazione, gli iscritti alla newsletter verranno segmentati nel tempo a seconda delle loro azioni (naturalmente sulla base di cosa avremo deciso noi).

La funzionalità di analisi dei dati di Sendinblue permette di vedere il rendimento delle campagne, inclusi invii, rimbalzi, aperture e clic, in tempo reale. Possiamo anche ottenere rapporti più specifici, in modo da identificare eventuali problemi con le metriche delle email, sulle modalità di visualizzazione eventuali cali dei tassi di apertura, ecc.

Insomma, SendinBlue è certamente un software per l’invio di newsletter certamente di altissimo livello.

Purtroppo il prezzo è un po’ più alto della media. Per poter usufruire della Marketing Automation dovremo utilizzare il piano premium, a 49 euro al mese.

Troviamo anche un piano gratuito che consente di inviare fino a 300 email al giorno, ma tutte le tue email avranno il marchio Sendinblue nel footer.


4. ActiveCampaign

ActiveCampaign-email marketing-software

ActiveCampaign è un programma per newsletter tra i più articolati e completi oggi in commercio.

Ideale soprattutto per aziende strutturate o chi vuole sfruttare il massimo della potenza dell’email marketing.

Possiede alcune delle più potenti automazioni con CRM integrato e permette una personalizzazione impareggiabile delle liste degli iscritti.

L’automazione della segmentazione delle liste è molto semplice ed è possibile attivarla tramite le azioni degli iscritti stessi (trigger). Naturalmente è possibile spostare gli utenti in base a contenuti e-mail dinamici, follow-up delle vendite e altro ancora.

I flussi di lavoro delle e-mail sono robusti e facili da gestire. Tutti questi dati si sincronizzano con il CRM integrato per fornire ai team di vendita funzionalità avanzate di valutazione dell’iscritto.

Questo programma per newsletter comprende un sistema di punteggio dei contatti. Se non hai familiarità con il punteggio lead, è un modo per assegnare punti ai singoli abbonati alla newsletter in base alle azioni che hanno svolto.

Solitamente, una volta raggiunta una certa soglia di punti, entrano in una nuova canalizzazione di automazione o possono essere contattati dal tuo team di vendita. Sono i cosiddetti clienti “caldi”!

Interessante, no? Farlo è molto semplice.

Innanzitutto, seleziona le metriche di coinvolgimento. Potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa, da un’e-mail aperta o un clic, fino al download di contenuti o una richiesta di consulenza.

Successivamente, aggiungi le regole e i punti per il punteggio principale in base a queste condizioni. Questi dovrebbero essere impostati in base al livello di impegno e propensione alla conversione.

Per esempio un’e-mail aperta vale due punti e un clic su un collegamento vale cinque punti. Allo stesso modo azioni come la mancata apertura o l’annullamento dell’iscrizione valgono punti negativi. Una volta che un abbonato raggiunge una soglia di punti predeterminata, i dati dell’abbonato fluiscono al CRM delle offerte dove entrano in una nuova fase di automazione.

ActiveCampaign-automatizzazione
Le variabili percorribili all’interno di un percorso email attraverso ActiveCampaign sono presochè illimitate

È un ottimo sistema che le grandi aziende utilizzano per coltivare gli iscritti alla newsletter nel modo più personalizzato possibile. Queste funzionalità si sbloccano con il piano Plus di ActiveCampaign a $ 49 / mese, che è anche l’opzione più venduta, visto che quasi sempre ActiveCampaign è scelto da aziende.

Un altro punto di forza è la delivery rate che è in assoluto tra le più elevate fra tutti i programmi per newsletter. Supera il 99%. I loro di posta elettronica hanno meno probabilità di essere contrassegnati come spam e hanno le migliori possibilità di essere inserite nelle mail principali dei provider Gmail e Outlook.

ActiveCampaign è il programma per newsletter che scelgono le aziende più strutturate, perché permette una capillarità del servizio di newsletter praticamente ineguaglaibile.

Non è un caso che nei piani proponga soluzioni che non troviamo in nessun altro programma per creare newsletter: contenuti dinamici, contenuti predittivi, formazione approfondita, consulenza strategica, integrazione marketing / SMS e addirittura servizio di design gratuito (per il piano enterprise).

I piani a pagamento partono da 9$ al mese e offrono una prova gratuita di 14 giorni. Questo piano permette l’accesso fino a 3 utenti, l’iscrizione di 500 abbonati e la possibilità di inviare e-mail illimitate.

Il piano più scelto però è quello da 49$, che comprende il famoso sistema di punteggio dei contatti e la marketing automation dei contenuti dinamici.


3. ConvertKit

email-marketing-software-convertkit

ConvertKit è un software di newsletter per blogger e content creators, progettato specificamente per professionisti come podcaster, YouTuber, influencer blogger…

È una piattaforma di newsletter che si orienta principalmente verso questi utilizzatori.

Indipendentemente dai tuoi obiettivi, ConvertKit mira a rendere l’email marketing il più semplice possibile, in modo da rendere il processo di creazione della newsletter facile, veloce e ad alta conversione.

Con ConvertKit, è possibile scegliere tra una varietà di modelli personalizzabili per creare newsletter, moduli di iscrizione, landing pages. Il generatore di automazione visivo è particolarmente comodo da usare, perché permette realizzare campagne automatizzate che una volta impostate saranno completamente autonome.

ConvertKit è un programma per inviare email particolarmente attento al design e all’esperienza di utilizzo dei propri clienti.

Non è un caso che sia il software di email marketing più facile da utilizzare in assoluto, insieme a GetResponse.

Ottimi anche i design disponibili delle email stesse, che in alcuni casi sembra provenire direttamente da Gmail.

Eccellente anche le sequenze di e-mail avanzate basate sia sulle azioni sul sito che sulle azioni all’interno delle e-mail.
i trigger delle azioni permettono segmentazioni degli elenchi avanzate, così che ad un certo pubblico potremo inviare un certo tipo di newsletterer, mentre ad altri invieremo altri tipi di mail.

convertkit-automazione email marketing
L’automazione del flusso di email è tra i più flessibili e potenti in assoluto, molto simile a quello di GetRepsonse.

Approfondiamo un po’ le caratteristiche principali di ConvertKit:

  • Accesso ad Unsplash, un archivio di oltre 100mila fotografie Royal Free
  • Segmentazione avanzata basata sulle azioni del pubblico
  • Email professionali e senza alcun marchio di Convertkit, nemmeno nella versione gratuita
  • Moduli conformi al GDPR
  • Possibile integrazione di articoli web direttamente nella newsletter: appena pubblichi gli iscritti ricevono una mail col nuovo articolo
  • Tasso di consegna di circa il 99%
  • Interfaccia di ConvertKit oggettivamente gradevole e molto facile da usare

ConverKit è un programma di newsletter che a me piace molto. Ideale per raccogliere contatti email e gestirli se abbiamo un sito, una pagina social o siamo content creator di qualsiasi tipo.

L’intera piattaforma è studiata appositamente per questo.

Il vero unico lato negativo è che ad oggi non esiste assistenza in italiano, e tutta l’interfaccia è in inglese. Se riusciamo a superare questo “ostacolo”, però, sappiamo di usare una dei migliori programmi di newsletter del Mondo.

ConvertKit offre un piano gratuito fino a 1000 iscritti. Superata questa soglia il prezzo diventa di 29$ al mese fino a 3000 iscritti.


2. AWeber

email marketing software-aweber

Oltre 100.000 utenti fra professionisti e aziende utilizzano AWeber come software per mailing list.

Non a caso AWeber è tra i programmi di newsletter più popolari in circolazione e viene fornito con tutti gli strumenti necessari per creare newsletter aziendali velocemente e con tutti gli strumenti necessari.

È un programma che comprende diversi modelli di newsletter e-mail già precompilate, con un generatore di e-mail drag-and-drop utile a semplificare il processo di creazione delle campagne.

È possibile anche integrare AWeber con WordPress, sia nel servizio di pop-up per raccogliere contatti, che nella funzione di generatore di landing page. Naturalmente è compresa la funzione di automazione delle email.

Ma quali sono le caratteristiche più importanti di AWeber?

  • Software per mailing list gestibile sulla base delle azioni degli iscritti
  • Enorme spazio di archiviazione disponibile
  • 700 template utilizzabili delle email
  • A/B test dell’oggetto della mail
  • Invio automatico di nuovi post del blog agli iscritti
  • Nessun limite al numero di email inviate
  • 6,000+ immagini royal free messe a disposizione da Aweber

Insomma, i punti a favore decisamente non mancano!

Attraverso la gestione degli elenchi di Aweber, è possibile importare un elenco di email e creare un database da tipi di file comuni come XLS, XLSX, TXT, CSV e TSV.

Inoltre, con gli strumenti di automazione del software nella newsletter, è possibile creare un flusso di lavoro di risposta automatica basato su azioni come l’apertura di e-mail, clic sui link, visite al sito o acquisti degli iscritti.

email-marketing-template-aweber

Altro punto di forza sono i 700 modelli di design un numero che è quasi il doppio di competitor molto simili come Getresponse. Alcuni dei modelli a dir la verità non sono gran chè, ma altri sembrano davvero annunci visivi di qualità ideali anche per i social.

Nel complesso Aweber è una scelta solida, tra le più gettonate al Mondo e oggettivamente garantisce una eccellente via di mezzo fra facilità di utilizzo, completezza dei servizi e piani tariffari.

Purtroppo, il servizio (e l’assistenza) sono disponibili solo in lingua inglese. Ma se questo non è un ostacolo, può rivelarsi davvero una scelta perfetta per professionisti o aziende.

AWeber garantisce un piano gratuito fino ad un massimo di 500 iscritti alla newsletter. Superati i 500 iscritti, il prezzo passa a $29 al mese fino ai 2500 iscritti. Pagando su base annuale invece che mensile si ha uno sconto del 15%.


1. GetResponse

getresponse landing page builder

GetResponse è una piattaforma di marketing online all-in-one studiata per adattarsi praticamente a qualsiasi tipo di utilizzatore.

È un programma di newsletter in grado di offrire campagne di email marketing, landing page ad alta conversione e software per webinar integrati.

Software Newsletter + Landing Page + Webinar integrati: oggettivamente molto pane per i denti di qualsiasi operatore di digital marketing!

Uno dei punti forti di GetResponse è l’Autofunnel, uno strumento con oltre 30 landing page già pronte, modelli di email preparati e una sequenza di email già realizzate.

Che tu voglia incentivare la generazione di iscritti, le vendite di prodotti o le registrazioni ai webinar, Autofunnel è in grado di farlo. Sono funnel di vendita ottimizzare per infoltire la mailing list e massimizzare i tassi di conversione della canalizzazione.

Altro strumento davvero potente di Getresponse è l’automazione delle email.

Utilizzando queste funzionalità, possiamo creare più condizioni avanzate per segmentare automaticamente gli iscritti. Il builder drag-and-drop è molto intuitivo e rende la progettazione di e-mail di alta qualità davvero facile e piacevole.

Ti ricordo che “segmentare” le liste significa suddividere gli iscritti in sottocategorie a seconda degli interessi o delle preferenze mostrate (per esempio in base ai click, agli acquisti, ai tassi di apertura delle email, ecc)

Nel complesso, GetResponse è uno dei migliori strumenti di email marketing più utilizzati al Mondo (che usa anche il sottoscritto) perché ha semplicemente TUTTO quello che ci si aspetta da un software di newsletter.

Alcuni esempi?

  • Automatizzazione e segmentazione degli iscritti sulla base dei loro comportamenti
  • Il più facile strumento di email marketing da utilizzare (insieme a ConvertKit)
  • Diversi modelli di email già realizzate (circa 500!)
  • Possibilità di realizzare facilmente landing page di qualità
  • Possibilità di realizzare e ospitare webinar
  • Oltre 99% di tasso di consegna
  • Test A / B su contenuti e oggetti delle email
  • Integrazione con i migliori software di lead generation come Salesforce e OptinMonter
  • Ottima analisi dei dati: tasso di apertura, clic, inoltri ecc.
automazione programma per newsletter getersponse

Insomma, GetResponse ha davvero tanti strumenti, perfetti per un programma newsletter di qualità.

Ma soprattutto riesce a fornire ottime funzionalità ad una facilità di utilizzo che la maggior parte degli altri strumenti di newsletter non ha.

Grazie al sul lungo elenco di potenti funzionalità come le landing page, gli autofunnel, i programmi di automazione delle email e perfino i webinar, GetResponse è senza alcun dubbio uno strumento completo per qualsiasi esigenza.

Nota positiva anche sulla lingua: la piattaforma ha la versione totalmente in italiano, e anche l’assistenza comprende un team di lavoro italiano.

Il tutto, e forse è la parte più importante, ad un prezzo che è oltremodo ragionevole e che permette anche ai più piccoli di iniziare a muovere i primi passi con uno strumento professionale.

Se poi lo vogliamo utilizzare come azienda, GetResponse saprà essere in grado di affiancarci sotto ogni punto di vista.

Un programma per newsletter adatto a qualsiasi esigenza che a mio parere resta il top per qualità prezzo. (E che uso anche io, ma questo non significa gran chè!).

GetResponse offre un prova gratuita di 30 giorni, e successivamente un piano base che parte da 13 euro al mese.


Programma per newsletter: come funziona esattamente?

Il newsletter software è un programma utilizzato per inviare messaggi di e-mail di marketing in maniera automatizzata ad un elenco di iscritti. Questa tattica consente di migliorare le relazioni con i clienti, farsi conoscere e proporre dei prodotti mirati sulla base degli interessi del pubblico.

Con questi programmi di newsletter è possibile raggiungere rapidamente e facilmente il tuo pubblico senza dover pagare per costosi spazi pubblicitari su Google o Social Nwetwork.

Ma come funziona esattamente un programma per inviare email tramite newsletter?

Cerchiamo di capire quali sono i punti fondamentali di qualsiasi software di mailing list:

1. Automazione

La capacità di inviare sequenze di posta elettronica quando un utente si iscrive alla tua newsletter o esegue un’azione sul tuo sito web. Questi potrebbero includere l’effettuare un acquisto o abbandonare il carrello.

getresponse marketing automation

2. Modelli email personalizzati

La possibilità di realizzare mail ricche di funzionalità visive tramite drag and drop permette di ignorare qualsiasi tipo di codifica. In questo modo puoi concentrarti sull’aggiunta di contenuti e immagini alle tue e-mail.

3. Segmentazione delle liste

Un programma per newsletter deve dare la possibilità di segmentare le liste. Più a lungo avrai una lista di iscritti, più dati raccoglierai, inclusi tassi di apertura, interessi, cronologia degli acquisti e altro ancora. Questo ti permetterà di dividere gli iscritti in sottocategorie, in modo che tu possa fare le offerte più in linea con gli interessi degli iscritti.

email marketing segmentazione pubblico
Alcune delle categorie più comuni per segmentare le liste

4. Contenuto dinamico

Puoi utilizzare i contenuti dinamici nelle tue e-mail per personalizzarle per ogni membro della lista (o per segmenti diversi della lista). L’email inviata si modificherà dinamicamente, garantendo conversioni migliori.

5. Analisi dei dati

Tassi di apertura, percentuali di clic, acquisti, tassi di abbandono… Sono tutti dati fondamentali per poter valutare l’andamento delle campagne e capire se bisogna apportare modifiche o se siamo sulla strada giusta.

email-marketing-coinvolgimento
Sapere che se un iscritto legge le mie mail o meno (grado di coinvolgimento) è fondamentale per creare campagne email profittevoli!

6. Funzionalità avanzate

Diversi software newsletter proporranno differenti funzionalità Chi offre la creazione di landing page, chi la possibilità di creare webinar, chi automazioni avanzate, chi sondaggi, concorsi, coupon o eventi.
La scelta di tali caratteristiche dipende da cosa hai in mente tu nella tua strategia di marketing.

Quali sono i vantaggi dei programmi per newsletter?

L’email marketing è fondamentale perché è uno dei modi migliori per costruire un seguito di clienti “affezionati”, generare entrate e poter entrare costantemente in contatto con i propri clienti.

Quando un utente si iscrive alla tua mailing list, ha mostrato interesse per la tua attività ed è pronto a ricevere i tuoi messaggi. Dal momento che il 74% degli acquirenti identifica il passaparola come il principale driver per le proprie decisioni di acquisto, l’email è un’estensione naturale di questo driver, in grado di proporre informazioni utili per gli iscritti.

ab-test-email-marketing
L’A/B test è uno strumento potentissimo nelle campagne email: sfruttalo per capire quali email convertono meglio! (Strumento usato per il test sopra: ConvertKit)

Inoltre, se ti occupi di vendita, l’email è la terza fonte di informazioni più influente per il pubblico B2B dietro solo le connessioni personali sul posto di lavoro e le raccomandazioni dei leader del settore.

Scegliendo un buon software per mailing list, ti garantisci la possibilità di inviare messaggi su larga scala in modo conveniente, comunicare a contatti interessati ai tuoi argomenti, e il tutto al solo costo mensile dell’abbonamento.

Ecco altri vantaggi dell’utilizzo dei servizi di email marketing:

  • L’email marketing è conveniente e ha un ROI comprovato di oltre 40:1
  • La facilità d’uso e i template predefiniti dei programmi di newsletter rendono la creazione di e-mail responsive e mobile friendly una questione di pochi minuti
  • L’email è una forma di marketing multicanale che rafforza la fedeltà dei clienti e la consapevolezza del marchio
  • Un software per newsletter consente agli operatori di marketing digitale di raggiungere il proprio pubblico con messaggi pertinenti, personalizzati e dinamici: il 74% degli operatori del settore afferma che la personalizzazione aumenta il coinvolgimento dei clienti.
  • Le e-mail automatizzate tramite un programma per newsletter, le e-mail di benvenuto e le e-mail post-acquisto consentono di generare entrate incrementali con poco lavoro o tempo richiesto
  • Le opzioni e i prezzi dei migliori programmi per newsletter si adattano davvero a tutti: dal libero professionista alla grande azienda.

Come uso al meglio una newsletter?

La realizzazione di una buona newsletter non è semplice come scrivere un messaggio e inviarlo a un elenco di contatti. Esistono molte best practice da seguire e benchmark del settore dell’email marketing da raggiungere.

Ecco alcuni consigli sull’utilizzi dei programmi per invio di newsletter.

1. Non utilizzare elenchi di e-mail acquistati

L’email marketing è così efficace perché le persone vogliono interagire con la tua attività e ricevere il tuo messaggio. L’acquisto di elenchi di posta elettronica porta via questa fiducia inviando spam alla posta in arrivo con qualcosa che non si desidera.

Lo stato di salute delle tue campagne email dipende da un buon tasso di apertura. Se stai interagendo con un elenco acquistato, avrai inevitabilmente tassi di apertura estremamente bassi, reclami di spam e potresti persino essere inserito nella lista nera.

Con il recente lancio della Garanzia generale sulla protezione dei dati (GDPR), vale la pena ripeterlo: non acquistare mai elenchi di e-mail. Dovresti anche pulire regolarmente la tua lista e-mail per assicurarti che i tuoi contatti siano aggiornati.

2. Personalizza il contenuto con i tag personalizzati

Un’email intitolata “Gentile {Andrea}” è molto più personale di “Gentile iscritto”.

Usa sempre il nome degli iscritti: chiedilo al momento dell’iscrizione alla newsletter!

Qualsiasi dato raccolto dai tuoi abbonati alla newsletter deve essere utilizzato per personalizzare il contenuto che ricevono.

Se l’elemento rientra in una colonna all’interno di un file CSV accanto al suo indirizzo email, può essere attivato un cosiddetto merge tag. Un merge tag è un pezzo di codice specifico che ti consente di inserire parti univoche di dati utente dalla tua lista e-mail nelle tue e-mail.

email-marketing-sendinblue
Sendinblue, per esempio, consente di combinare diverse condizioni per creare segmenti di pubblico molto specifici.

Il nome e il cognome sono i merge tag più utilizzati a disposizione in qualsiasi programma per newsletter. Inoltre, puoi utilizzare altre carte come il nome dell’azienda, la data della visita precedente, il numero di e-mail aperte, i prodotti acquistati o le informazioni di un sondaggio.

L’utilizzo del nome personale è un punto di partenza fondamentale per rendere la tua email più personale e aumentare sensibilmente i tassi di apertura.

3. L’oggetto delle email deve essere avvincente!

L’oggetto dell’email deve essere conciso, convincente e creare un senso di interesse. Allo stesso tempo deve dare informazioni sufficienti, in modo che l’utente sappia cosa sta aprendo. Sembra troppo? No, non lo è!

Le righe dell’oggetto dovrebbero essere comprese tra 30 e 50 caratteri (molti provider di posta elettronica tagliano le righe dell’oggetto più estese di così). Ma soprattutto dovrebbero invogliare gli utenti ad agire!

L’uso di numeri, simboli emoji ed interessanti offerte e sconti aumenteranno ampiamente i tassi di apertura.

4. Parti sempre da sequenza email di benvenuto per i nuovi iscritti

L’automazione della posta elettronica è molto importante quando arrivano dei nuovi iscritti alla newsletter. Un buon programma per creare newsletter deve permetterti di automatizzare il processo di email di benvenuto quando i nuovi utenti aderiscono al tuo elenco.

Puoi calibrare queste email in modo che i tuoi abbonati le ricevano il primo giorno, il terzo giorno, il quinto giorno e così via. Solo tu conosci la cadenza corretta per queste e-mail in base ai tuoi obiettivi aziendali.

email-marketing-engegament
Anche il giorno conta! Solitamente il venerdì è il giorno in cui si hanno open rate più elevati

Ad esempio, un sito di e-commerce può offrire uno sconto del 10% sulla prima email di benvenuto. Per le e-mail 2 e 3, possono mostrare ulteriormente la storia del marchio, il catalogo dei prodotti e gli account dei social media. Una serie di e-mail di benvenuto attraverso un programma per mailing list è eccelente perché funziona in maniera completamente automatica, monetizzando potenzialmente un gran numero di clienti.

5. Formatta correttamente le tue email

Le e-mail dovrebbero avere una larghezza compresa tra 500 e 600 pixel: una larghezza maggiore rischia di costringere gli utenti a scorrere in orizzontale sui propri dispositivi mobili per visionare la mail. Pessima scelta.

Tutti i programmi per invio newsletter visti in precedenza consentono una visualizzazione sia in desktop che in mobile. Accertati che in entrambi i casi la mail abbia il design desiderato!

Posiziona il tuo messaggio principale e l’invito all’azione (CTA) all’inizio del messaggio in modo che la maggior parte degli utenti lo veda immediatamente.

Nel contenuto e nelle immagini delle tue e-mail, attieniti a tre caratteri o meno e assicurati che il design corrisponda all’aspetto del tuo marchio.

Infine, se sei un’azienda metti il tuo logo nella parte superiore dell’email in modo che gli abbonati riconoscano il tuo marchio a prima vista!

Software Newsletter FAQ

➤ Cos’è un programma per newsletter?

Un software di newsletter è un programma per inviare email automatizzate ad un certo pubblico. Viene utilizzato per semplificare il processo di fidelizzazione dei clienti, permettendo l’invio di contenuti, coupon, offerte e proposte di acquisto.

➤ Quali sono i migliori programmi per newsletter?

Come abbiamo visto dalla classifica, non esiste un software migliore in maniera assoluta, ma bisogna scegliere sulla base delle proprie esigenze.
I 3 software per newsletter che personalmente preferisco per qualità/prezzo sono:
1. Getresponse – in italiano e molto facile da usare, adatto a tutti i livelli
2. Aweber – adatto sia per aziende che per professionisti
3. Converkit – progettato specificamente per content creators

➤ Quali sono i tipi di software newsletter?

Esistono 3 tipi principali di email che si possono inviare ad una lista:
1. Newsletter ed e-mail di marketing. Si tratta di messaggi di posta elettronica che vengono inviati alla lista e forniscono contenuti, notizie e offerte aggiornate.
2. Email transazionali. Queste e-mail vengono utilizzate nell’e-commerce per dare-mail di conferma dell’ordine, ricevute, fatture ed e-mail di conferma di spedizione.
3. Email comportamentali. Si tratta di e-mail che vengono attivate in base alle azioni dell’iscritto, come e-mail di benvenuto quando un utente si iscrive alla newsletter, e-mail di upsell / cross-sell, e-mail di revisione post-acquisto, e-mail di reimpegno o e-mail di scadenza della prova gratuita.

➤ Come creo una newsletter di qualità?

Per iniziare la newsletter, segui questi semplici passaggi:
1. Scegli un software di newsletter tra quelli che abbiamo visto che si adatta alle tue esigenze
2. Raccogli i contatti tramite moduli di partecipazione per far crescere la tua lista di posta elettronica.
3. Crea i tuoi modelli di email iniziali.
4. Crea la tua sequenza di email di benvenuto.
5. Usa un correttore grammaticale per assicurarti che i tuoi contenuti siano privi di errori.
6. Impara a fare dei test A / B sugli oggetti e i contenuti delle mail per massimizzare i tassi di apertura.
7. Verifica la formattazione delle mail: che sia ok sia per desktop che per mobile
8. Pianifica e lancia la tua newsletter all’orario migliore (solitamente l’orario di iscrizione dell’iscritto)

➤ Qual è l’orario migliore per inviare l’e-mail di una newsletter?

I tempi di invio delle e-mail dipendono dai dati dei clienti e dal tipo di attività svolta.
Ad esempio, il martedì e il venerdì tendono ad avere il miglior coinvolgimento, con più persone inclini ad aprire, leggere e fare clic sulle e-mail. Inoltre, le 8:00 e le 19:00 tendono ad essere i momenti migliori della giornata per inviare messaggi di posta elettronica.

➤ Come ottimizzare le campagne e-mail di una newsletter?

Per ottimizzare le tue e-mail e migliorare il coinvolgimento, è imprescindibile condurre dei test A / B e visualizzare rapporti di analisi per migliorare tassi di apertura e conversioni. Ricordati che, in media, vengono aperte il 21% delle email provenienti da newsletter.
I migliori software newsletter devono darti questa possibilità, sempre. Ricordati di testare una variabile alla volta per capire come variano effettivamente i dati!
Ad esempio, puoi eseguire un test sull’ora del giorno, sull’oggetto dell’email, sul segmento di clienti, sul contenuto dell’email, sulle immagini utilizzate e sull’invito all’azione.

N.b: i programmi per newsletter che ho citato vengono regolarmente revisionati. Le posizioni cambiano col passare del tempo!

Le mie scelte preferite?

  1. Getresponse – in italiano, facile da usare, ottimo per qualità/prezzo (che uso personalmente)
  2. Aweber – adatto sia per aziende che per professionisti, davvero completo
  3. Converkit – molto facile da usare, progettato specificamente per content creators

Dubbi, domande o curiosità?

Scrivimi pure nei commenti qui sotto! A presto!

Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments