SEMrush: Recensione, Sconti e Guida completa [2020]

semrush-recensione

SEMrush è uno degli strumento SEO specializzato nella ricerca di parole chiave, analisi della concorrenza e ottimizzazione delle campagne pubblicitarie di Google.

Ad oggi SEMrush è uno degli strumenti più utilizzati al Mondo per quanto riguarda l’analisi delle parole chiave, la creazione di link building e per chiunque si accinga alla creazione di un sito web o anche solo ad aprire un blog.

Eppure, la realtà, è che in Italia si tende a sottovalutare questo strumento potentissimo, che da solo può fare la differenza fra un progetto web di successo o un progetto che rimarrà invisibile per sempre.

Non scherziamo.

Ti ricordiamo che puoi avere 1 settimana di prova gratuita SEMrush cliccando qui.

Per questo, oggi approfondiremo una volta per tutte SEMrush, analizzando gli strumenti chiave, imparando ad usarli e capendo se il prezzo di SEMrush è giustificato

Benissimo, ma come analizzare uno strumento così profondo e vasto come SEMrush?

Le funzioni di SEMrush sono moltissime. Tuttavia, il 90% di chi lo utilizza in ambito professionale sfrutta essenzialmente 2 funzioni fondamentali.

1) Gli strumenti di analisi di dominio (la sezione COMPETITIVE RESEARCH)

2) Gli strumenti di analisi delle parole (la sezione KEYWORD RESEARCH)

3) Gli strumenti di analisi dei backlink (la sezione LINK BUILDING)

L’essenza di SEMrush consiste in questi 3 raggruppamenti di tool potentissimi. Conosco numerosi colleghi che non usano nient’altro che gli strumenti di queste sezioni per creare intere campagne di posizionamento (e interi siti web).

semrush recensione
Semrush: dashboard SEO

Oggi ci concentreremo su questi. Perchè sono questi gli strumenti che rendono tanto semplice quanto potente SEMrush.

Semrush: Competitive Research

La sezione di Competitive Research è il raggruppamento degli strumenti legati alle analisi dei siti web.

Possono essere le analisi di monitoraggio del nostro sito, così come eventuali analisi dei siti competitor. Iniziamo da qui.

Domain Overview

Come abbiamo detto SEMrush è uno strumento SEO a tutto tondo. Iniziamo il suo approfondimento analizzando la funzione di Domain Overview, ossia lo studio di altri siti web, nostri possibili competitor.

Per utilizzarlo, inserisci un sito Web nella barra di ricerca principale di SEMrush:

Avrai fin da subito accesso a numerose informazioni, e comparirà la Domain Overview.

semrush guida dashboard

SEMrush permette di estrarre numerose informazioni da un sito Web, comprese le parole chiave per le quali è indicizzato.

N.B: noi preferiamo usare SEMrush in inglese, ma naturalmente è possibile visualizzare le stesse voci in italiano…cambiando la tendina in alto a destra!

In generale, per raccogliere informazioni su un dominio, inserisci semplicemente il dominio principale nello strumento di Overview.

Nota che il traffico calcolato da Semrush è ipotizzato sul posizionamento e sulle ricerche per parole chiave.

In pratica SEMrush usa un algoritmo per stimare il traffico mensile in base al numero di parole chiave, alla posizione delle parole chiave e al CTR medio di tali parole chiave.

In generale SEMrush nelle stime del traffico tende a mostrare valori in difetto.

Il traffico del sito Web infatti potrebbe essere più elevato quando si aggiungono anche i link da traffico diretto, traffico dei social media e traffico proveniente dalle campagne e-mail.

Detto questo, diamo un’occhiata ad alcune delle metriche che SEMrush può offrire nella Overview:

  • Troviamo una panoramica della quantità di traffico che le parole chiave note a SEMrush stanno portando al sito attraverso il traffico organico.
  • La quantità di traffico che si riceve con la ricerca a pagamento.
  • Numero di backlink da domini di riferimento
  • Rappresentazioni visive di fonti per parole chiave organiche e a pagamento.
  • Un grafico che mostra il traffico nel tempo da fonti organiche e a pagamento (puoi scegliere 1 mese, 6 mesi, 1 anno, 2 anni o di sempre).
  • Le 5 principali parole chiave organiche che generano più traffico per il sito. Puoi fare clic in questa sezione per molte più analisi (ulteriori informazioni su queste metriche fra poco).
  • Un grafico che mostra la distribuzione organica della posizione, ad esempio quante delle parole chiave si posizionano tra le prime 3, quante si posizionano nelle posizioni 4-10, 11-20, ecc., Fino ai primi 100 risultati.
  • Chi, in base al traffico e alle parole chiave sovrapposte, sono i principali concorrenti organici.
  • Un grafico che mostra una mappa della posizione competitiva basata sul numero di parole chiave e sul traffico di ricerca organico.
  • Un grafico che mostra le parole chiave più pagate che portano traffico al sito (può essere espanso per visualizzare un rapporto completo per ulteriori metriche.
  • Un grafico che mostra la distribuzione della posizione a pagamento degli annunci con parole chiave targetizzati.
  • Un grafico che mostra i principali concorrenti a pagamento.
  • Un grafico che mostra la mappa di posizionamento competitivo relativa al numero di parole chiave pagate e al traffico generato dalle parole chiave PPC.
  • Quali backlink fanno riferimento al sito, quali sono quei siti e il testo di ancoraggio e l’URL a cui si collegano quei backlink.
  • I principali testi di ancoraggio utilizzati nei backlink che portano traffico al sito.
  • Domini di riferimento che indirizzano il traffico verso il sito ordinati per quelli con il maggior numero di backlink che puntano alle pagine web.
  • Le pagine indicizzate più popolari che sono reticolate da altri domini.
semrush-guida-dashboard-2

Anche se non entreremo in ogni possibile punto metrico (non vogliamo rovinare la tua esplorazione futura con SEMrush), discuteremo i punti più importanti che NON PUOI non conoscere.

Organic Research

Passiamo all’analisi approfondita delle ricerche organiche effettuate sul sito.

Prima di tutto, hai le Keywords, ossia le “Parole chiave“.
Questo è il numero totale di parole chiave classificate per un sito.

Secondo me, questa metrica non è molto utile. Dopotutto, supponiamo che un sito sia in seconda posizione per 1.000 parole chiave diverse. Quelle 1.000 parole chiave inviano quasi zero traffico a quel sito. Poiché questa metrica non si concentra su parole chiave classificate tra le prime 10, non è così utile.

Secondo, hai il traffico.
Questa è una stima di quanto traffico mensile quel sito riceve dai motori di ricerca.

Non è sicuramente una stima precisa al 100%, ma resta un buon modo per valutare i numeri del tuo concorrente.

Infine, abbiamo la metrica a cui personalmente do’ maggiore attenzione: il Traffic Cost.

Il costo del traffico stima quanto vale il traffico organico di quel sito (supponendo che si volesse pagare per lo stesso traffico con campagne PPC).

Poiché questa metrica tiene conto del traffico E del valore di tale traffico, è la stima più precisa per fare la stima del valore di un certo sito web.

Nell’esempio, se il Corriere dovesse pagare con campagne PPC tutto il traffico, dovrebbe spendere oltre 13milioni di $. Al mese!

Nota che sempre all’interno della ricerca organica, è possibile visualizzare l’elenco di tutte le Keyword del sito, in ordine decrescente di traffico organico generato

semrush-ricerca-organica-2

Per impostazione predefinita, SEMrush elenca le parole chiave in ordine da quelle che generano il maggior volume di traffico mensile. Tuttavia, è possibile utilizzare altri parametri per ordinare le parole chiave:

  • La posizione delle parole chiave (per esempio tutte quelle in posizione 1, poi quelle in posizione 2…).
  • La differenza tra guadagni o perdite di posizione rispetto all’ultima scansione.
  • Il volume del traffico generato dalla parola chaive.
  • Il costo per clic per pubblicizzare la parola chiave.
  • La pagina URL a cui è associata la parola chiave.
  • La media del CPC.
  • La densità competitiva della parola chiave per coloro che desiderano pubblicizzarsi sulla stessa Keyword.
  • Il numero totale di URL indicizzati che contengono la parola chiave.
  • Tendenze nel tempo per popolarità delle ricerche.
  • La SERP, o istantanea della prima pagina dei risultati in un motore di ricerca.

Nota: per riprogrammare una parola chiave in questo strumento possono essere necessarie diverse settimane. Se stai cercando informazioni aggiornate su una specifica parola chiave, utilizza lo strumento di position tracking.

Puoi anche filtrare (negli Advanced Filters) le parole chiave che hanno una funzione SERP (come Snippet in primo piano). In questo modo, puoi concentrarti su termini che ottengono molti clic organici.

In breve:

La Positions delle ricerche organiche è dove iniziare qualsiasi campagna di creazione di contenuti web.

A differenza della maggior parte degli strumenti di ricerca per parole chiave, questa funzione dà subito un elenco di termini per i quali è più che possibile indicizzarsi.

Inoltre, questo strumento permette di capire quali sono le parole che portano il maggior traffico al competitor.

Potenzialmente, indicizzandosi sulle stesse parole chiave si potrebbero raggiungere gli stessi volumi di traffico del sito analizzato!

Keyword Gap Tool

Altro strumento utilissimo, che ci permette di inquadrare le parole chiave per cui si stanno indicizzando i nostri competitor, e per cui potremmo indicizzarci anche noi.

semrush-guida-confronto-siti

Come vediamo nell’esempio sopra Repubblica si sta indicizzando per parole molto cercate, che stanno sfuggendo al Corriere…

Naturalmente SEMrush non si ferma qui, ma permette di analizzare TUTTE le parole per cui siamo in competizione, e capire in quali stiamo facendo meglio noi o sta facendo meglio il nostro competitor.

semrush-guida-confronto-siti-2

Puoi inserire fino a cinque siti Web alla volta, ma ti consiglio di iniziare con gli “scontri diretti” tra il tuo sito Web e un competitor alla volta.

Quello che otterrai è (per impostazione predefinita) un elenco di parole chiave che tu e i tuoi concorrenti avete in comune. Vedrai il tuo posizionamento per parola chiave rispetto al loro.

Riceverai anche informazioni come volume, difficoltà di posizionamento, CPC e concorrenza AdWords.

Un altro modo di utilizzare lo strumento è quello di cambiare il diagramma tra i siti Web in modo da poter guardare le parole chiave che il tuo concorrente ha per le quali non sei affatto classificato.

Utilizza lo strumento Keyword gap per trovare le parole chiave per le quali ti trovi sotto il tuo concorrente e apportare modifiche a tali pagine per migliorare il posizionamento.

Oppure cerca le parole chiave che non possiedi e utilizzale per creare nuovi contenuti!

Suggerimento professionale: per impostazione predefinita, il grafico sopra mostra le parole chiave che si posizionano tra i primi 100 risultati di ricerca di Google. Ovviamente, se due concorrenti si posizionano entrambi a pagina 5 e in posizione “43” per una parola chiave, non abbiamo troppe indicazioni.

Per questo motivo il mio consiglio è di utilizzare i filtri avanzati per visualizzare SOLO le parole chiave che entrambi i siti classificano nella top 10 dei risultati di Google (quindi in prima pagina).
In “filtri avanzati” selezioniamo il posizionamento delle keywords esclusivamente “minore di 11”: in questo modo vedremo risultati esclusivamente in prima pagina!

Semrush: Keywords Research

SEMrush ha degli strumenti unici per aiutare gli utenti a cercare parole chiave e argomenti per creare contenuti. Dal nuovo strumento Keyword Magic, allo strumento di ricerca tematica, allo strumento di ricerca organica, potremo trovare una quantità di parole chiave su cui costruire contenuti per anni a venire!

Vediamo gli strumenti più utili per cercare le parole chiave.

Keyword Overview

La prima grande categoria di analisi delle parole chiave è l’Overview.

Si tratta senz’altro di una panoramica completa, che può darci delle indicazioni precise sui volumi, la difficoltà e le ricerche correlate esistenti rispetto alla keyword inserita.

semrush analisi parola chiave

Nota che la parola chiave è descritta in ogni sua caratteristica.

  • Il volume totale di ricerca mensile
  • La difficoltà di indicizzazione
  • Il volume globale (non solo da ricerche italiane)
  • I risultati organici proposti ed esistenti
  • I trend di ricerca nei 12 mesi

Infine c’è quella che è uno strumento utilissino, ossia tutte le variazioni legate alla parola chiave inserita.

La maggior parte delle volte (compreso l’esempio proposto) sono nettamente più interessanti e facili da indicizzare le proposte fatte da SEMrush che la parola chiave a cui avevamo pensato.

Nota anche che SEMrush propone domande con la parola chiave al suo interno e le maggiori ricerche correlate alla parola chiave. Nessun altro strumento approfondisce così profondamente l’analisi della parola chiave.

Keyword Magic Tool

Questo è probabilmente uno degli strumento di ricerca di parole chiave migliori in assoluto, sicuramente uno dei miei preferiti.

Con oltre due milioni di parole chiave in Database, troverai sicuramente tonnellate di parole chiave riguardanti i tuoi interessi.

Puoi anche creare fino a 50 elenchi di parole chiave target e salvarli in modo da averli sempre a portata di click.

Digita semplicemente QUALSIASI parola chiave (anche se ti consiglio di digitare una parola chiave semplice e corta) e otterrai risultati immediati.

Ho fatto una rapida ricerca di “smartphone”…

semrush-ricerca-keywords

Come puoi vedere, con una sola ricerca SEMrush è in grado di offrirmi 388.731 ricerche legate alla parola chiave “smartphone”.

Basterebbe e avanzerebbe per creare un sito web per certe tipologie di smartphone, con tutti questi risultati! Inoltre, troviamo suggerimenti di diverso tipo:

  • Ricerche formate da più parole chiave
  • Volume mensile medio di ricerche
  • Un grafico di tendenza stagionale
  • Difficoltà delle parole chiave
  • CPC (costo medio pubblicitario per la parola chiave)
  • Costo per l’iscrizione alle aste di AdWords
  • Numero di funzionalità SERP trovate per la parola chiave

Nota che la tabella a sinistra ti aiuta a escludere le parole chiave di uso comune associate alla parola “smartphone”.

Hai anche la possibilità di selezionare la casella “domande” che ti darà tutte le informazioni su chi, cosa, perché, quando, dove e come le persone cercano quella parola chiave.

Keyword Difficulty Tool

Capire la reale difficoltà delle parole chiave è cruciale per capire dove e come investire.

Vogliamo investire in 3 keywords a difficoltà elevata, ma alto volume, o in 10 Keywords a difficoltà minore, ma basso volume?

Non esiste una regola, ma in generale i professionisti partono sempre da dove sono sicuri di raggiungere il risultato.

Meglio 50 visitatori al giorno certi, che 500 visitatori al giorno teorici

Dopotutto, nella scelta di una parola chiave bisogna considerare:

  • Autorità della pagina
  • Autorità di dominio
  • SEO on-page
  • Qualità dei contenuti
  • Intenzione dell’utente

Benissimo. Esiste uno strumento SEMrush che analizza tutti questi fattori e li quantifica.

Non ti riporta chissà quali informazioni riguardo la parola chiave. Piuttosto, ti aiuta a capire se hai la possibilità di indicizzarti per la parola chiave e soprattutto la difficoltà oggettiva nel farlo.

Per utilizzare questa funzione, digita una o più parole chiave per la quale vuoi creare contenuti:

semrush-difficolta-parole-chiave

Otterrai un valore di difficoltà oggettiva legato alle parole chiave inserite. Il valore andrà da 0 a 100%. In generale considera che un valore sopra il 60% richiede siti con una certa autorevolezza, oltre che contenuti di alto livello.

Sotto il 60% la parola chiave è decisamente più abbordabile.

SEMrush Link Building

Naturalmente una delle funzioni più importanti messe a disposizione da SEMrush è la sezione di link building. Vediamo come sfruttarla al meglio e quali sono le caratteristiche più importanti.

Backlink Analytics

I backlink sono ancora uno dei segnali più importanti per i motori di ricerca per identificare la cosiddetta autorità di un sito.

I motori di ricerca sono da sempre alla ricerca di pagine “linkate” da altri siti web. E più sono i backlink che un sito web riceve, maggiore è la domain authority del sito, che quindi acquista valore e autorevolezza agli occhi dei motori di ricerca.

Nello strumento Backlink Analytics, è possibile vedere i backlink totali di qualsiasi dominio, a quali pagine vengono collegati, da dove provengono tali link e se i backlink totali crescono nel tempo.

Si tratta oggettivamente di uno strumento formidabile.

semrush-seo-link-building-1

Ricordati che i backlink sono ordinati per importanza, a seconda dell’autorità del sito che ha creato il backlink. Puoi anche selezionare solamente i link dofollow o quelli nofollow.

In generale i link dofollow sono quelli che apportano i maggiori penefici in termini di SEO e Domain Authority, dunque ci si concentra su quelli. Ma SEMrush mostrerà comunque tutti i backlink esistenti.

Backlink Audit

Ora che sai quanti backlink hai e quali domini si collegano alle tue pagine, quanto puoi fidarti di quei link?

Provengono da fonti affidabili? Hai un sacco di link da fonti tossiche che puntano al tuo sito web?

Anche se potresti non aver creato tu stesso il link in entrata, troppi backlink tossici che non sono stati eliminati fanno pensare a Google che non pratichi una buona pulizia, o che, molto peggio, tu compri dei backlink di basso livello.

I backlink tossici possono danneggiare la reputazione del tuo sito, quindi è buona norma controllare che non siano mai in numero eccessivo (meno di un 5% di backlink provenienti da fonti “discutibili” è tollerato e messo in conto da Google).

semrush-backlink-audit

Link Building Tool

Una delle particolarità di SEMrush è che hanno creato un interessante strumento per la creazione di link.

Innanzitutto, inserisci le parole chiave per le quali vuoi creare contenuti:

semrush-link-builiding-4

Quindi SEMrush troverà siti che sono già indicizzati per tali parole chiave:

semrush-link-builiding-5

In questo modo avrai già un elenco di possibili clienti / competitor da poter osservare, analizzare (analizzando le parole chiave con cui sono indicizzati e/o i backlink) o con cui poter collaborare in futuro!

Altre funzionalità importanti di SEMrush

Esistono 2 strumenti che proprio non si possono non citare in una guida che si rispetti di SEMrush.

Position Tracking tool

Dopo aver individuato le parole chiave che desideri monitorare (se hai già delle pagine mirate o stai pianificando di crearne alcune), ti consigliamo di aggiungerle allo strumento di position tracking.

Tramite questo strumento puoi ricevere aggiornamenti settimanali su come tu e i tuoi concorrenti vi state classificando per certe parole chiave.

semrush-guida-position-3

Un’altra caratteristica davvero interessante è che ti mostrerà tutte le varie funzionalità SERP che la parola chiave sta attivando e chi ha quelle funzionalità SERP. Puoi rivedere le pagine specifiche che stai classificando per quelle parole chiave per vedere se hanno bisogno di miglioramenti.

Puoi seguire le landing page dei tuoi concorrenti per vedere cosa stanno facendo per aiutarti a ottenere nuove idee per le tue pagine.

Si tratta di uno strumento utile soprattutto se sei un’azienda del territorio, perchè puoi scegliere come target certe parole chiave per vedere come stai andando a livello di ricerca locale piuttosto che fare affidamento alle classifiche nazionali.

Site Audit tool

Per chi utilizza il sito web come strumento professionale, fare degli Audit al proprio sito è davvero importante.

SEMrush, una volta inserto il nostro sito, esegue degli Audit periodici che possiamo controllare semplicemente ogni volta che eseguiamo l’accesso.

In particolare, puoi vedere subito a colpo d’occhio:

  1. gli errori più gravi che possono influire sul tuo punteggio SEO tecnico
  2. gli “Avvertimenti” di possibili errori da sistemare.

N.B: gli errori gravi sono davvero, e spesso sono facilmente risolvibili come link interni rotti, link bloccati o rallentamenti anomali di alcune pagine:

semrush-seo-audit-2

La cosa interessante degli audit dei siti è che puoi confrontare anche le ricerche per indicizzazione, in questo modo, puoi vedere come la “salute SEO” del tuo sito cambia nel tempo.

SEMrush Prezzi e costi per piano

SEMrush è uno strumento SEO tra i più conosciuti e completi al Mondo. Possiede un database che integra con Google Analytics and Google Webmaster tools, proponendo dati con un errore massimo del 12%.

A fronte di dati così accurati, SEMrush propone fasce di prezzo molto diverse, proprio per incontrare le esigenze di professionisti o aziende.

semrush prezzi costi

Il piano PRO è essenzialmente studiato per i liberi professionisti, in quanto si ha un accesso unico, ma comunque un numero di esecuzioni più che sufficiente per un mese.

Dal piano Guru in avanti i piani permettono l’accesso a più di un utente quindi sono preferibili per aziende che necessitino di diversi credenziali di login.

In ogni caso, esiste la possibilità di testare 1 settimana gratuitamente tutte le funzioni, in modo da valutare l’adeguatezza del servizio in base alle nostre esigenze.

SEMrush: opinioni e conclusioni

Tutto sommato, SEMrush è uno strumento davvero completo ed in grado di fornire una sovrabbondanza di informazioni a chiunque cerchi di ottimizzare il proprio sito Web, trovare nuove parole chiave (o più redditizie) e / o scoprire TUTTO dei propri competitor.

Dopo la nostra prova estensiva (e speriamo tu sia giunto alla stessa conclusione) SEMrush è uno strumento molto ben organizzato, con funzioni chiare, facili da interpretare e davvero intuitive.

Per quanto riguarda la ricerca delle parole chiave, è facilmente il miglior strumento SEO disponibile sul mercato in base all’immensa quantità di informazioni e metriche disponibili dalle analisi.

SEMrush risulta lo strumento professionale più immediato e intuitivo, decisamente più facile da usare rispetto a tutta la concorrenza. Per questo è uno strumento molto utilizzato anche per i principianti (in 1 giorno si saprà già usare profondamente).

In ogni caso, SEMrush offre grandi quantità di risorse sotto forma di studi, corsi, pagine di risposte a domande frequenti, tutorial video e webinar regolari per gli utenti di tutti i livelli di abilità.

Inoltre è presente un team di supporto che può rispondere a qualsiaisi domanda (che però bisogna porre in inglese).

Noi lo usiamo quotidianamente. Si tratta dello strumento che può fare la differenza fra un sito “invisibile” o un sito che punta le parole chiave giuste, si indicizza al meglio e crea le perfette campagne di link building.

In pratica, in tutti i nostri progetti, ha permesso di ottenere risultati ottimizzati in poche settimane.

Per un web master, semplicemente uno strumento indispensabile.

👉 SEMrush: 1 settimana di prova gratuita

SEMrush: Domande Frequenti

👉 Cos’è SEMrush?

SEMrush è uno strumento SEO di ricerca di parole chiave, analisi siti web e link building. Può tenere traccia della strategia delle parole chiave utilizzata dalla concorrenza, eseguire un audit SEO di un sito, cercare opportunità di backlink e proporre nuove idee per parole chiave a bassa difficoltà.
SEMrush, ad oggi, è tra gli strumenti SEO più usati al mondo in assoluto.

👉 Quanto costa SEMrush?

Il piano di base per SEMrush costa $ 99 / al mese. Le funzionalità sono più che sufficienti per un professionista o una piccola SEO agency. Il limite è il numero di utenti, che è solamente 1.
Se hai un’agenzia o stai pianificando diversi progetti con più clienti, probabilmente vale la pena utilizzare il piano “Guru” a $ 199 / mese. Consente infatti di eseguire più analisi, tenere traccia di più parole chiave e creare report personalizzati.
E’ anche possibile attivare una prova gratuita dei servizi per 7 giorni per testare le funzionalità di SEMrush.

👉 Come cerco parole chiave in SEMrush?

Per trovare le parole chiave a corrispondenza, usa il Keyword Magic Tool, inserisci un termine dal tuo elenco iniziale di termini di ricerca e fai clic su Cerca. Verrà visualizzato un elenco di parole chiave che includono il termine richiesto.

👉 SEMrush è gratis?

No, SEMrush non è gratis, ma permette di utilizzare le funzionalità PRO per 7 giorni grazie ad una prova gratuita. Trovi qui la pagina di iscrizione.

👉 Meglio SEMrush o Ahref?

Ahref è un altro strumento di SEO molto conosciuto. Insieme a SEMrush sono i due strumenti più usati al Mondo. Ahref è un po’ più complicato nell’interfaccia, ma è specializzato nella ricerca di backlink.
A differenza di SEMrush non ha una prova gratuita, quindi in ogni caso vale la pena aderire ai 7 giorni di prova gratuita di SEMrush e poi eventualmente valutare altre opzioni.

👉 Per chi è consigliato SEMrush?

SEMrush utilizzato sia da blogger che da aziende, grandi e piccole. Le principali aziende come Philips, Forbes, PayPal, Hyatt, ecc hanno dichiarato di usare SEMrush. D’altra parte, SEMrush vanta uno dei Database più ricchi al Mondo, con oltre 46 milioni di domini e 120 milioni di parole chiave costantemente monitorate e aggiornate.

Andrea
Andrea, che dopo una laurea in ingegneria chimica si è provato a chiedere se il mondo digitale potesse fare per lui. E così è stato. Oggi gestisco oltre 20 siti e progetti web indipendenti, tra cui selfmadeweb di cui sono creatore. Insieme a Roberto e Matteo (amici, prima che collaboratori) proviamo ad avvicinare i meno esperti al mondo del web, in maniera costruttiva. Ad oggi, Selfmadeweb.it è una delle piattaforme online di digital marketing più lette in Italia. Benvenuto in famiglia!
Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments