ClickMagick: a cosa serve DAVVERO? Come si usa? [Test 2020]

clickmagick-recensione

Clickmagick è DAVVERO il tracking tool migliore ad oggi in commercio? Quando conviene usarlo? La recensione + i test di utilizzo!

Ho letto diverse opinioni su ClickMagick, compreso recensioni che ne parlano come se fosse il migliore tracking tool attualmente in commercio.

È veramente così?

Non è certamente l’unico sistema di tracciamento link in commercio, dunque mi sembra utile fare una valutazione ad ampio respiro.

Infatti lo valuteremo sia dal punto di vista delle caratteristiche, che dei costi di Clickmagick. Che tu abbia un sito web creato da te, o che tu utilizzi dei landing creators di funnels, oggi vedremo come Clickmagick può aiutare a migliorare le conversioni.

NOTA IMPORTANTE:

So perfettamente che sono uno dei pochi che ama parlare di monitoraggio dei link, e so che probabilmente tu lo ritieni una scocciatura noiosa.

Tuttavia, ti assicuro che in questa guida imparerai dei trucchi capaci di farti padroneggiare l’arte di tracciare i collegamenti e analizzare correttamente le intuizioni fornite dai servizi di Clickmagick.

Questi pochi “segreti” vedrai che ti faranno massimizzare i guadagni con questo tipo di programmi per il resto della tua carriera.

Se non sarà così, nei commenti ti do il permesso di insultarmi!

Ma ora vediamo TUTTO quello che c’è da sapere su Clickmagick.

ClickMagick Recensione: cos’è, ed è DAVVERO utile?

A prima vista, per chi se ne intende un po’, ClickMagick sembra un tuttofare.

Quando ci si approccia ad uno strumento che fa di tutto un po’, viene sempre il dubbio che non faccia bene nulla.

In questo caso NON è così.

Clickmagick è uno strumento tra i più utilizzati al Mondo, per ottimizzare funnel di vendite, affiliazioni, shop online e tracciamento di conversioni per campagne pubblicitarie.

ClickMagick infatti è un buono strumento di tracciamento clic, perché riesce a facilitare come nessun altro il concetto di tracciamento analitico.

Per intenderci, ClickMagick è un software di tracciamento dei link progettato per gestire link d’affiliazione, link pubblicitari, ads, annunci pay per click (PPC) o semplici link presenti su qualsiasi sito web.

A differenza della maggior parte degli altri strumenti di tracciamento dei clic, ClickMagick è uno strumento specificatamente studiato per coprire tutti gli aspetti di canalizzazione di una vendita.

Clickmagick infatti è in grado di tenere traccia di TUTTO ciò che succede sul tuo sito o il tuo canale di vendita.

Dalla vendita vera e propria al follow up delle mail, a tutte le canalizzazioni di vendita.

Personalmente, dopo circa 6 mesi di utilizzo lo reputo un ottimo strumento.

Nel tempo, più l’ho usato, più potenziali applicazioni ho trovato.

In questo articolo, vedremo le migliori caratteristiche di Clickmagick, spiegherò chi può VERAMENTE trarne il massimo beneficio e mostrerò come è possibile amplificarne l’efficacia con pochi semplici trucchi.

Vedremo naturalmente anche alcune alternative a Clickmagick, per capire se è davvero il migliore in assoluto o dove può migliorare.

In generale, sappi che Climagick riesce a tenere conto precisamente di tutti i comportamenti tenuti sul sito durante una canalizzazione, con statistiche molto precise che ti permettono di capire i flussi di comportamento dei tuoi clienti (e dunque cosa funziona meglio e cosa peggio).

Clickmagick: le 10 funzioni più importanti

Clickmagick è un tool professionale che potrebbe mandarti nel panico a causa delle numerose funzioni che mette a disposizione.

Per semplificarti la vita, in questa recensione hodeciso di inserire le 10 funzioni più importanti, che sono poi le uniche che vanno davvero conosciute e che fanno il 90% del lavoro.

Impara queste e sarai già al livello della maggior parte dei marketer che usano Clickmagick da anni.

1. Traccia le fonti di traffico

Il vero cuore di Clickmagick è consentire di creare ID di monitoraggio unici che ti aiuteranno a sapere esattamente da dove provengono i tuoi clic.

Ma cosa vuol dire monitorare i link?

Facciamo l’esempio che il tuo sito web rimandi a un prodotto affiliato, ma che tu usi sempre lo stesso link.

Se tu mettessi lo stesso link in tutto il sito in vari modi, come un annuncio della barra laterale, un pop-up, all’interno del testo dei tuoi post ecc non avresti idea di quali posizioni e quali link convertono meglio.

Se ogni mese ricevessi 1.000 clic su quell’URL ma non avessi idea da dove provengano, non capiresti assolutamente le performance reali del tuo sito.

Se crei collegamenti univoci che identificano la posizione in cui pubblichi il collegamento, puoi vedere quali ricevono effettivamente clic e conversioni. Puoi creare un link per “sidebar” e un link per “pop-up” ecc.

Usando questi dati, puoi apportare modifiche che massimizzeranno le conversioni oltre che a rendere il tuo sito professionale. Questo è solo uno degli innumerevoli esempi di come è possibile utilizzare gli ID secondari dei link.

2. Link Cloaking

Quando possibile (e con Clickmagick, è sempre possibile) i collegamenti dovrebbero essere “abbelliti” prima di utilizzarli. Ora, non è necessario acquistare Clickmagick se questo è tutto ciò di cui hai bisogno (ci sono alternative più economiche se vuoi solo creare reindirizzamenti semplici) ma questa funzionalità è compresa in ClickMagick, dunque consiglio caldamente di sfruttarla.

Se crei qualsiasi tipo di servizio che richiede agli utenti di digitare il tuo link nella barra di ricerca per trovarlo (i podcast ne sono il miglior esempio) questa funzione poi diventa indispensabile.

Puoi modificare URL lunghi e impronunciabili in URL più brevi e più facili da digitare come tuodominio.com/servizio

Nota che il tuo sito potrebbe dover utilizzare un CNAME che aggiungerebbe un prefisso al tuo URL in questo modo: tracking.tuodominio.com/servizio.

Semplicemente, una volta che hai creato il cloacking dei link fai una prova per verificare che funzionino, e se vedi che non reindirizzano correttamente, contatta il supporto di Clickmagick per farti aiutare.

3. Autenticità e qualità del traffico

Quando passi attraverso del traffico a pagamento, il tracciamento dei link è un aspetto che acquista un’importanza cruciale.

Questo perché naturalmente una volta che riesci ad ottimizzare le conversioni, si tratta semplicemente di calcolare a quale prezzo acquistare il traffico, e una volta ottimizzati i link lasciare che la campagna lavori per noi.

Non solo: quando acquisti del traffico a pagamento assicurati che sia traffico reale e non falso!

Nel 2019, una visita di un sito web su 5, il 20,4%, è stata generata da soli bot a scopo fraudolento

Il traffico creato da bot è un noto problema del web, che affligge particolarmente il settore del traffico a pagamento. ClickMagick permette di verificare che ogni click sia di un utente reale e non di bot.

Grazie a clickmagic possiamo anche vedere gli indirizzi IP delle persone che hanno cliccato sui nostri link.

Hai dei dubbi sul fatto che un competitor stia facendo clic sui tuoi link a pagamento per farti terminare il budget rapidamente?

È una pratica che succede molto più spesso di quanto tu creda, purtroppo.

Bene, nella schermata dei link, puoi vedere se lo stesso IP fa clic sul tuo account troppe volte in un arco di tempo limitato. E vedrai anche la posizione esatta da cui proviene.

Quali sono gli IP che hanno cliccato su i tuoi link? Quante volte? Se un IP si ripete troppe volte, probabilmente è fraudolento!

Sospetti che il tuo budget sia esaurito a causa di click fraudolenti?

Conferma (o smentisci) i tuoi sospetti visualizzando gli IP attraverso l’elenco completo di Clickmagick.

Se stai pubblicando annunci Google a pagamento, puoi facilmente aggiungere blocchi IP che assicureranno che i tuoi annunci non siano accessibili dal concorrente o bot che sta eseguendo tutti quei click.

4. Calcola tassi di conversione redditività

Ok questa è una funzionalità un po’ avanzata, per chi vuole veramente ottenere il meglio dal software.

Con Clickmagick puoi assegnare valori o costi per il traffico di qualsiasi link. Ciò ti consente di ottenere metriche in tempo reale che ti permetteranno di capire istantaneamente se il tuo canale di vendita, a seconda dei link che sono stati cliccati, guadagnerà o meno!

In pratica è un calcolo previsionale sui costi / guadagni che imposti tramite i potenziali guadagni che attribuisci ai vari link.

Come ho detto, lo usano i professionisti per avere istantaneamente un calcolo del ritorno sull’investimento di ogni funnel di vendita a fine giornata.

5. Crea Split Tests

Clickmagick ti dà la possibilità di utilizzare uno stesso link inviando utenti a pagine diverse.

Puoi anche scegliere come bilanciare il traffico. Puoi inviare il 50% dei tuoi clic a una pagina e il 50% all’altra o a qualsiasi altra combinazione ed Clickmagick ti avviserà automaticamente su quale delle due pagine ha convertito di più.

Queste pagine sono in genere solo leggermente diverse e mirano a tenere traccia di una modifica alla volta (titolo, pulsante, ecc.).

È il metodo migliore in assoluto per fare delle prove in cui capire come migliorare gli steps dei funnels di vendita.

Scoprire quale pagina converte meglio ti permetterà di massimizzare enormemente le conversioni del tuo pubblico, permettendoti di ribilanciare anche le soglie di spesa.

Davvero una caratteristica utilissima, che tra l’altro in pochi conoscono!

6. Tieni traccia anche pagine che non sono di tua proprietà

Fino a qualche anno fa uno dei più grandi problemi per i marketer sul web era il come monitorare le conversioni di affiliazione. La risposta è sempre stata che oltre un certo limite è impossibile.

Questo ha sempre presentato enormi problemi di allocazione dei budget, perché non ti dava la possibilità di capire quanto effettivamente convertissero le campagne pubblicitarie.

Spesso infatti (ancora oggi) il più grande errore è spendere “alla cieca” limitandosi a sperare che le entrate superino le uscite.

Tuttavia non solo è un rischio, ma è anche un peccato perché gli strumenti di oggi permettono di monitorare a 360° qualsiasi vendita.

Conoscere come usare clickmagick significa massimizzare i guadagni anche di 3 volte

Se hai monitorato le conversioni in passato, capisci che comporta l’aggiunta di un pixel/id alle tue pagine in modo che il lead / acquisto possa essere confermato.

Ma cosa succede se stai inviando traffico al sito Web di qualcun altro? Come fai a capire se IN QUEL SITO avverrà la conversione?

Clickmagick è il primo software che abbia mai visto che ha creato una soluzione anche questo eterno cruccio dell’affiliate marketing.

Essenzialmente Clickmagick lavora in modo che tu possa inviare traffico a un sito di terze parti e se l’utente intraprende l’azione desiderata, verranno reindirizzati molto rapidamente a una pagina che include il tuo pixel/id e quindi istantaneamente alla pagina di check out di vendita.

Ti è mai capitato di vedere che mentre procedi ad un indirizzamento nel frattempo c’è un URL a pagina bianca che dura qualche frazione di secondo?

Ecco, 9 volte su 10 è Clickmagick che crea un cookie in grado di tracciare il movimento sul sito di terze parti e poter capire esattamente se il processo si è concluso con una vendita o meno!

7. Monitoraggio Link non funzionati

Le pagine a cui invii i tuoi lettori andranno offline di volta in volta. Se hai creato un link in Clickmagick, riceverai un avviso che ti dice il momento in cui ciò accade.

Per la maggior parte dei marketer, questo è un problema molto serio perché non c’è modo di controllare tutti i link se non verificare manualmente il loro funzionamento.

Soprattutto se stiamo spendendo denaro per il traffico, può essere un danno importante.

Se gestisci molto traffico a pagamento, questa funzione può facilmente ripagare l’iscrizione

Il sistema ti invierà un avviso quando un collegamento sarà inattivo. Per esempio potresti bloccare la campagna pubblicitaria perché il sito a cui invii il traffico è momentaneamente offline. O perché un determinato link ha smesso di funzionare.

Clickmagick ti invierà un email o un sms tutte le volte che uno qualsiasi dei link mostrerà anomalie.

8. Crea tracciamenti su link social

Se utilizzi link sui social ti puoi aggiungere link di tracciamento anche in siti di terze parti (Facebook, Google ecc.) E ripetere il retarget di chiunque faccia clic sul tuo link.

Le possibilità sono infinite. Non sei più limitato alle persone che arrivano sul tuo blog o fanno clic sui tuoi annunci a pagamento. In questo modo puoi tenere traccia di link provenienti da e-mail, social media, forum e quasi ovunque tu possa pensare.

9. Aggiungi conti alla rovescia e call to action to siti terzi

Questa è la caratteristica più controversa di Clickmagick e come come possessore di diversi siti web posso perfettamente capire perché alcuni publisher odiano tale caratteristica.

Clickmagick è in grado di “seguire” l’utente e aggiungere una barra di countdown nella pagina di destinazione non tua!

Clickmagick infatti permette di aggiungere un conto alla rovescia anche su siti di terze parti, ma naturalmente SOLO per coloro che passano attraverso il tuo link clickmagick.

Tale conto alla rovescia è visibile solo alle persone che fanno clic sul tuo link univoco. Anche se non possiedi il sito, Clickmagick è in grado di aggiungere il tuo contenuto creando per esempio un conto alla rovescia o una call to action.

Il motivo per cui questo software è controverso è che chiunque può aggiungere elementi al sito di qualcun altro e trarre vantaggio dal proprio contenuto!

10. Importazione ed esportazione facilitata dei dati

Se abbiamo già numerosi link creati, abbiamo la possibilità di convertirli rapidamente in maniera automatica.

Questo è un salvavita per tutti coloro hanno numerosi link da modificare. L’ideale sarebbe averli su un fogli odi calcolo.

La funzione di esportazione invece consente di esportare tutti i dati da condividere con il proprio team o clienti (che è una funzione meno utilizzata, ma potrebbe comunque rivelarsi utile).

ClickMagick: per chi può essere veramente utile?

Chiunque abbia una sorta di obiettivo di conversione online può beneficiare di ClickMagick.

Si tratta di uno strumento ideato per gli operatori di affiliazione e per chiunque acquisti o venda traffico.

ClickMagick è uno strumento in grado di tracciare perfettamente il flusso di un funnel di vendita, con tanto di conversioni, abbandoni ed A/B test.

Inoltre, come accennato in precedenza, Clickmagick offre diversi modi alternativi per gli affiliati per misurare la redditività. Gli affiliati esperti capiscono quanto questo sia un punto di svolta.

Clickmagick è lo strumento perfetto per chiunque lavori in affiliazione e soprattutto per coloro che lavorano con traffico a pagamento

Infatti è fondamentale per capire se il traffico in entrata da campagne pubblicitarie è legittimo, oppure fatto da bot o da sempre gli stessi indirizzi IP.

Le campagne di traffico a pagamento sono uno strumento potentissimo, ma se sono intaccate da bot o da competitor che provano a “drenare” il budget, senza uno strumento come Clickmagick diventa quasi impossibile accorgersene e prendere le dovute contromisure.

Supporto tecnico

Clickmagick non è solo ricco di funzionalità, ma a fronte di un pagamento offre un servizio di supporto impeccabile.

Offrono un’assistenza veloce e molto chiara in risposta a qualsiasi problema, ma per venire incontro alle esigenze più professionali troviamo degli ottimi strumenti di formazione.

In ogni caso, il supporto clienti risponde alle domande in media in meno di un’ora di tempo, dunque si tratta davvero di servizio ben strutturato.

Come massimizzare le conversioni con Clickmagick

Clickmagick è uno strumento potentissimo, in grado di fare una concreta differenza in termini di revenue e conversioni.

Parliamo di ottimizzare i guadagni fino al triplo rispetto a non usare un link tracking come questo, perché permetterà di capire velocemente cosa funziona e cosa non funziona delle nostre campagne.

Ma cosa fare per utilizzare Clickmagick al meglio fin da subito?

1. Leggi la Guida di base

Clickmagick ha creato una guida per principianti di avvio al monitoraggio dei collegamenti.

Trovi la guida ufficiale Clickmagick con tutorial qui: ti darà già un’idea sui primissimi passi per implementare in autonomia Clickmagick all’interno del proprio funnel di vendita, sito web o ecommerce.

Si legge in circa mezz’ora e comprende alcuni spunti molto interessanti in grado non solo di migliorare il modo di utilizzo, ma anche di velocizzare l’integrazione con qualsiasi sito web.

2. Usalo su tutti i tuoi link!

Non essere timido nel tenere traccia di tutto ciò che ti viene in mente.

Ciò che distingue un professionista del marketing web da un principiante è l’avere il controllo sulla situazione, ovvero avere dei dati da analizzare ed interpretare.

Ed è proprio per questo che serve Clickmagick.

Non sacrificare la qualità per la quantità ovviamente, ma ricordati che è meglio avere dei dati in più, che non avere idea di cosa succede nei tuoi progetti online.

Clickmagick è uno strumento potente che diventa più potente quanto più lo usi. È lo strumento tipico in grado di “misurare e gestire”.

Ti accorgerai rapidamente di avere molti collegamenti che potresti e probabilmente dovresti iniziare a tracciare.

Nel mio caso, mi sono reso conto di avere dozzine di link di affiliazione, URL di canalizzazione di vendita e campagne di traffico a pagamento che dovevano essere configurate e che erano ben lontane dall’essere ottimizzate.

Il tempo che dedicherai al lavoro di tracciamento dei flussi, si trasformerà presto in campagne e funnel meglio ottimizzati e con conversioni decisamente più elevate, te lo assicuro.

3. Sfrutta i video di aiuto

Ogni caratteristica principale di Clickmagick viene fornita con un video esplicativo approfondito. È un’eccellente risorsa gratuita che ti aiuterà ad accelerare il processo di integrazione di Clickmagick.

4. Procedi un poco per volta

Potresti avere pochi link da sistemare, oppure potresti averne migliaia. Se hai molti aspetti da sistemare, significa che il potenziale di miglioramento è molto maggiore!

Non avere fretta e ricorda che Clickmagick offre diversi strumenti di implementazione per velocizzare enormemente il tuo lavoro. Inoltre, Clickmagick è davvero uno strumento che si impara ad utilizzare man mano che lo si utilizza.

Personalmente trovo che vada iniziato ad usare senza preoccuparsi di fare tutto perfettamente fin da subito.

Col tempo, e coi risultati, saremo stimolati a conoscerlo sempre più in profondità e a sfruttarlo sempre di più! (O almeno così è stato per me).

Clickmagick prezzi

Clickmagick offre dei prezzi più che ragionevoli per il servizio che offre, soprattutto se pensato per progetti professionali.

Considerato che in media un funnel di vendita può raggiungere un miglioramento delle conversioni del 300%, a conti fatti l’investimento è ripagato se il progetto web su cui opereremo vale almeno 100 euro al mese.

Personalmente non tornerei indietro, ma visto che è possibile avere una prova gratuita, vale la pena iniziare da lì per capire quanto le funzionalità di Clickmagick potranno impattare sul nostro business.

Cosa cambierei di ClickMagick?

Clickmagick è uno strumento tra i più utilizzati al Mondo, per ottimizzare funnel di vendite, affiliazioni, shop online e tracciamento di conversioni per campagne pubblicitarie.

Svolge il lavoro puntualmente, ha un supporto serio e professionale e vale oggettivamente quel che costa.

Eppure c’è sempre da migliorare!

Per esempio, dopo averlo usato a lungo, ritengo che alcune delle funzionalità di modifica siano ancora un po’ complicate e goffe.

Per esempio, ritengo migliorabili le configurazioni di ClickPop e ClickBar. Inoltre ritengo eccessivo il lavoro che è necessario per realizzare un semplice pop-up in Clickmagick (ammesso naturalmente che se ne abbia bisogno, io quel momento ne avevo bisogno).

Vero, se ce ne intendiamo di programmazione potremo creare pop up esattamente come vorremo, ma se non siamo programmatori la creazione di popup può senz’altro essere migliorata.

Mi piacerebbe per esempio che si creassero template preimpostati per facilitare la realizzazione di questi strumenti. Ma probabilmente arriveranno.

Questi “miei appunti” non vanno certamente a influire sulla valutazione generale del software, che è senz’altro di eccellente livello. (Anche perché i popup sono una necessità solo di alcuni marketer online, non certamente di tutti).

ClickMagick: la versione di prova gratuita

Esiste una versione di prova gratuita, che permette di accedere a tutte le funzionalità di ClickMagick per 30 giorni per poter valutare effettivamente come ci si trova.

È senza dubbio il modo migliore per capire se ClickMagick è lo strumento che fa al caso nostro!

👉 Cos’è Clickmagick?

ClickMagick è un programma di tracciamento link web based utile per tenere traccia di tutti i flussi di traffico in entrata e uscita da un sito web. Una volta impostato è in grado di calcolare le conversione di vendite, tracciare i movimenti degli utenti in un funnel e verificare anche gli indirizzi IP dei visitatori.

👉 Perché si usa Clickmagick?

Clickmagick nasce per massimizzare i funnel di vendita, sia di shop online che di siti in affiliazione. I Marketer professionisti lo usano anche per verificare che il traffico a pagamento sia legittimo, infatti è in grado di individuare BOT o indirizzi IP ripetitivi che potrebbero drenare i fondi delle campagne pubblicitarie.

👉 Dove trovo sconti Clickmagick?

Clickmagick offre diversi sconti con cadenza periodica, che possono raggiungere anche il 70% in certi periodi dell’anno. Tutti gli sconti aggiornati si trovano a questa pagina di ClickMagick.

👉 Quando vale la pena usare Clickmagick?

Clickmagick è un software che sta avendo molto successo dopo la nascita di Clickfunnels, perché è un prodotto consigliato da diversi marketer che lavorano con funnel di vendita di Clickfunnels.
In realtà Clickmagick è da anni un link tracker eccellente, usato soprattutto da chi opera con traffico a pagamento.
Secondo diversi A/B test, Clickmagick può migliorare le conversioni fino al 300%. Dunque, vale la pena usarlo per coloro che hanno fatturati mensili generati da vendite / affiliazioni di almeno 100 euro al mese.

👉 Quanto costa Clickmagick?

Il prezzo di clickmagick oscilla tra i 30 e i 100 euro al mese. È presente anche una prova gratuita usufruibile cliccando qui.

Dubbi domande o curiosità? Mi trovi a disposizione nei commenti qui sotto! A presto!

Andrea
Andrea, che dopo una laurea in ingegneria chimica si è provato a chiedere se il mondo digitale potesse fare per lui. E così è stato. Oggi gestisco oltre 20 siti e progetti web indipendenti, tra cui selfmadeweb di cui sono creatore. Insieme a Roberto e Matteo (amici, prima che collaboratori) proviamo ad avvicinare i meno esperti al mondo del web, in maniera costruttiva. Ad oggi, Selfmadeweb.it è una delle piattaforme online di digital marketing più lette in Italia. Benvenuto in famiglia!
Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments